Short bio

Relatori

Le biografie dei relatori sono in aggiornamento

IMG-20200825-WA0002.jpg

LAURENCE ALIQUOT

Laurence Aliquot nasce in Francia dove consegue il Baccalauréat e completa il percorso di studi in Italia, laureandosi in Lettere e Filosofia.
Ex Responsabile della Comunicazione commerciale per Cassa di Risparmio di Firenze, nel 2008 inizia il suo percorso in Intesa Sanpaolo nel ruolo di Responsabile Customer Satisfaction e di seguito Responsabile del Private Banking all’interno della Divisione Banche Estere, che conferma la vocazione internazionale del suo curriculum.
Più recentemente viene nominata Responsabile Relazioni Esterne e Istituzionali dell'Amministratore Delegato e nel 2018 assume la responsabilità della struttura Promozione, Marketing e Partnership Culturali. Oggi si occupa di promozione dell'arte e della cultura in Italia e all'estero con il duplice obiettivo di valorizzare e condividere con il pubblico il cospicuo patrimonio artistico, architettonico e documentario di Intesa Sanpaolo. Oltre al supporto per istituzioni e progetti culturali che incrementano l’impatto territoriale rafforzando il legame del gruppo con il nostro paese.

 

image001.jpg

CHIARA BAZOLI

Chiara Bazoli, avvocato, dal 2014 collabora stabilmente con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in qualità di consulente per tutte le questioni legali legate all’attività dell’istituzione, comprese quelle relative alla gestione della biblioteca e degli archivi, dei siti internet e social network.
 

DAVIDE-BERTUCCIO.jpg

DAVIDE BERTUCCIO

Davide Bertuccio (Messina, 1991) è un fotogiornalista con base a Milano. Si è laureato nel 2016 allo IED (Istituto Europeo di Design) presso la scuola di arti visive in fotografia.Il suo lavoro è incentrato su una ricerca autoriale che analizza in profondità i cambiamenti di ciò che ci circonda, spaziando dalle problematiche legate alla globalizzazione (interessandosi alle minoranze schiacciate da un costante desiderio di uguaglianza), alle problematiche riguardanti l'ambiente e l'adattamento della condizione umana.Davide è stato inserito nel 2014 tra i 10 migliori talenti italiani under 25, nominato nel 2019 dal 6×6 World Press Photo Global Talent Program e una sua foto è stata selezionata da National Geographic tra le 10 foto iconiche del 2020. È stato pubblicato da National Geographic Magazine, Washington Post, The Guardian, D-La Repubblica, Süddeutsche Zeitung Magazin, MIND, e molti altri altri. Una sua foto è stata scelta come copertina del numero speciale di Gennaio 2021 da alcune edizioni del National Geographic Magazine.

lorenza bravetta.jpg

LORENZA BRAVETTA

Lorenza Bravetta è consulente nel campo della fotografia, attualmente presso la Fondazione MAST di Bologna e membro del Comitato scientifico e Direttore del settore fotografia della FondazioneLa Triennale di Milano. Da gennaio 2017 a fine legislatura presso il MiBACT, è stata Consigliere del Ministro per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, con il compito di censire e coordinare le attività nel campo della fotografia in Italia e di redigere il Piano di sviluppo strategico2018-2022. Ha ideato e, fino a settembre 2016, diretto CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia. Dal 2011 al 2014 è stata Direttore di Magnum Photos a Parigi con delega per l’Europa continentale. Docente presso lo IED di Torino, collabora con Feltrinelli Education ed è Vicepresidente del Museo di fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo.

laura davì.jpg

LAURA DAVI'

Laura Davì (Aigle, Svizzera, 1965), è photo editor indipendente e giornalista, svolge il  lavoro di photo tutoring, photo editing, lettura portfolio. Dal 1995 ha collaborato con varie testate, Colors, Dove, Carnet, Psychologies e Collectible Dry, tra le altre. Insegna fotografia presso Chippendale Studio e Bottega Immagine a Milano e si occupa di educazione in vari istituti di formazione. È tutor ospite del progetto 18/25 di Fotografia Europea 2020 a Reggio Emilia, membro del comitato di selezione di Centrale Festival-12° edizione a Fano e direttore artistico di Insight Foto Festival, che vedrà la prima edizione a Varese a Maggio 2021.

5 giacinto solo.jpg

GIACINTO DI PIETRANTONIO

Giacinto Di Pietrantonio è Docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Teoria e Storia dei Metodi di Rappresentazione e di Sistemi Editoriali per l'Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
Curatore dal 2018 delle Residenze Artistiche BoCs Art di Cosenza
Curatore di Autostrada Biennale, 2019, nuova biennale d’arte della Repubblica del Kosovo.

Dal 2000 al 217 è stato Direttore della GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea) di Bergamo di cui ora è Consigliere.
Dal 1986 al 1992 ha ricoperto il ruolo di Redattore Capo prima e Vicedirettore poi per Flash Art Italia.
Dal 1994 al 1996 è stato consulente per le artivisive della Regione Abruzzo.

Tra le molte mostre da lui curate ricordiamo – accanto a quelle alla GAMeC di Bergamo: www.gamec.it – la mostra degli artisti russi all’interno della rassegna Passaggi ad Oriente alla Biennale di Venezia del 1993, le edizioni di Fuori Uso del1995,1997,1998,1999,2012 e 2016, Over the Edges con Jan Hoet a Gand (Belgio) e Vanessa Beecrof,2009, e Ibrido, 2010, quest’ultima con Francesco Garu al di PAC, Milano, Com’è Viva la città, Villa Olmo, 2015, Como. Collabora con la Fondazione Proa di Buenos Aires per cui ha realizzato mostre come: Alighiero Boetti, 2004, El Tiempo de l’Arte, 2007, El Classico ne l’Arte e Fabio Mauri.

Fausto-Giaccone.jpg

FAUSTO GIACCONE

Nato a San Vincenzo, Toscana, nel 1943, è cresciuto e si è formato a Palermo. Nel 1965 si trasferisce a Roma dove si laurea in architettura. L'anno 1968, con l'inizio del movimento degli studenti, segna la sua scelta di dedicarsi interamente alla fotografia. Da allora è stato un fotografo free lance interessato soprattutto ai reportage sociali. Le sue prime collaborazioni sono con giornali e riviste politiche romane come L'Astrolabio, Vie Nuove, Noi Donne. In quegli anni ha lavorato spesso nel Sud Italia come fotografo documentarista: in Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata e Sardegna. Nella seconda metà degli anni '70 ha anche lavorato a diversi documentari televisivi in Africa e America Latina. All'inizio degli anni '80 si è trasferito a Milano e fino al 2010 ha viaggiato molto per riviste geografiche, su argomenti scelti dalle riviste o da lui stesso. Dal 1995 è rappresentato dall'agenzia Anzenberger di Vienna.

MargheritaGuerra©OlivierVermeulen.JPG

MARGHERITA GUERRA

Margherita Guerra (nata nel 1976 a Milano) è direttrice del Fotofestival Lenzburg e dell'agenzia Yourpictureditor. Dopo la laurea in teologia, ha studiato editoria digitale al Politecnico di Milano e si è specializzata in fotografia, con il corso post-laurea all'Istituto Italiano di Fotografia. Ha lavorato come coordinatrice editoriale e photo editor in diverse case editrici di Milano, fino a trasferirsi a Firenze presso i Fratelli Alinari, l'atelier fotografico fondato nel 1852. 
Dopo quasi dieci anni di esperienza come senior account manager dell'archivio fiorentino, nel 2013 lascia l'Italia, iniziando un nuovo percorso in Svizzera, con la creazione di Yourpictureditor, network internazionale di photo editor e curatori, che fornisce servizi di ricerca fotografica, scouting di fotografi, consulenza  e supporto a festival, case editrici e fotografi.
Nel 2017 è fondatrice della Photographic Society of Lenzburg e inizia l'ideazione del Fotofestival Lenzburg, di cui è direttrice dalla prima edizione, svoltasi nel 2018. Il Fotofestival, che nel settembre 2021 sarà alla sua quarta edizione, si svolge ogni anno per un mese a Lenzburg, un'affascinante cittadina svizzera, la cui vicinanza a Zurigo e Basilea, capitali del mondo dell'arte internazionale, favorisce la presenza di esperti di fama mondiale. Il festival sta crescendo e ottenendo un riconoscimento internazionale, pur mantenendo la sua dimensione intima, permettendo a fotografi, esperti e pubblico di incontrarsi e scambiare esperienze e idee.


Audrey.jpg

AUDREY HOAREAU 

Audrey Hoareau is a freelance curator specialized in photography. Graduated in communication, she joined the Musée Nicéphore Niépce in Chalon-sur-Saône from 2003 to 2016. She helped launch in 2017 the Lianzhou Museum of Photography, the first public photography museum in China. She was artistic director of the 2019 (with The Red Eye) and 2020 editions of Festival Circulation(s) a major event dedicated to emergent European photography. She is currently in charge of the artistic direction of virtual and real editions of Photo Basel, Art Basel satellite and the only photography fair in Switzerland.

nicola maggi.jpg

NICOLA MAGGI

Giornalista professionista e storico della critica d’arte,  Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany il primo sito italiano interamente dedicato al mercato e al collezionismo d'arte moderna e contemporanea. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura. 

Maddalena Mazzocut Mis.jpg

MADDALENA MAZZOCUT-MIS

Maddalena Mazzocut-Mis, professore ordinario di Estetica, è saggista e drammaturga.
È CEO e founder della startup AuthclicK, per la tutela e la valorizzazione della fotografia, spin off dell’Università degli Studi di Milano.
Insegna Estetica ed Estetica della musica e dello spettacolo presso il Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano.
È stata Visiting Professor e Academic Visitor nelle Università di Aix-Marseille e Avignon et des Pays de Vaucluse (Francia), di York, Oxford (UK), di Galati (Romania), di Malaga (España).
È vincitrice di numerosi finanziamenti per la ricerca scientifica in Italia e in Europa.
Tra le sue ultime monografie nel campo della saggistica, si ricordano: Le Monstre.  L’anomalie et le difforme dans la nature et dans l’art, Bern, ecc. 2018, Philosophy of Picture.  Denis Diderot’s Salons, Bern, ecc. 2018, Frammenti di sipario, Milano 2019 e Teatro da leggere. Mito e conflitto, Firenze 2021.

roberto mutti.jpg

ROBERTO MUTTI

Roberto Mutti è storico, critico della fotografia e docente presso l’Accademia del Teatro alla Scala e l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano. In qualità di organizzatore e curatore indipendente per gallerie private, istituzioni pubbliche e festival, ha curato mostre di giovani promettenti e di autori affermati come Fulvio Roiter, Mario Giacomelli, Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna, Mario De Biasi, Mario Cresci, Occhiomagico, Maurizio Galimberti, Nino Migliori, Mario Dondero, Giuseppe Pino, Elio Luxardo, Luigi Veronesi, Silvia Amodio, Luigi Erba, Elio Ciol, David LaChapelle, Giovanni Verga, Ghitta Carell, Folco Quilici, André Kertész. Ha firmato oltre duecentocinquanta libri fra saggi, monografie e cataloghi. Giornalista pubblicista, dal 1980 scrive di fotografia sulle pagine milanesi del quotidiano la  Repubblica, ha collaborato con diverse testate di settore dirigendo dal 1998 al 2005 il trimestrale  Immagini Foto Pratica. Direttore artistico del Photo Festival di Milano, è capo dipartimento della Casa d’Aste Finarte e consulente fotografico della Fondazione 3M. Ha ricevuto i premi per la critica fotografica Città di Benevento (2000),  “Giuseppe Turroni” (2007) e Artistica Art Gallery, Denver, Usa (2011) e “Salvatore Margagliotti”, Trapani (2014). Vive e lavora a Milano.

ugo mulas.jpg

ALESSANDRA POZZATI

Alessandra Pozzati, storica dell'arte, dal 2009 collabora con Archivio Ugo Mulas in qualità di archivista e responsabile della segreteria organizzativa per mostre e pubblicazioni.

luca panaro.jpg

LUCA PANARO

Luca Panaro (Firenze 1975) è critico d'arte, curatore, attualmente insegna all'Accademia di Brera, all'Accademia di Belle Arti di Bologna e alla Scuola di Alta Formazione di Fondazione Modena Arti Visive. Tra i suoi libri: L'occultamento dell'autore (Apm 2007), Tre strade per la fotografia (Apm 2011), Conversazioni sull'immagine (Montanari 2013), Casualità e controllo (Postmedia 2014), Visite brevi (Quinlan 2015), Photo Ad Hoc (Apm 2016), Un'apparizione di superfici (Apm 2017), Dialoghi brevi (Quinlan 2018), La fotografia oltre la ripetizione (Montanari 2019). Ha pubblicato su Enciclopedia Treccani XXI Secolo il saggio Realtà e finzione nell'arte contemporanea (2010), co-curato l'opera in più volumi Generazione critica (Montanari 2014-2017) e le due edizioni di Effimera (Apm 2016-2017), oltre a una serie di cataloghi e monografie su artisti contemporanei. Dal 2010 è direttore artistico di Centrale Festival a Fano. Nel 2013 ha fondato a Milano il progetto didattico Chippendale Studio. Dal 2019 è coordinatore del comitato di consulenza di The Phair a Torino. Dal 2020 tiene una rubrica di Libri d'artista su Instagram TV.

Eliana Romanelli.jpg

ELIANA ROMANELLI

Avvocato presso il Dipartimento di Corporate & Commercial di Nctm Studio Legale e dottoranda in Impresa, lavoro, istituzioni e giustizia penale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Eliana Romanelli si è laureata in Diritto Penale con tesi dal titolo “Tutela penale del patrimonio culturale mobile: modelli di divieto con riserva di permesso e modelli di permesso con riserva di divieto”.

È docente a contratto di Law and the Arts nel Master universitario di I Livello in Arts Management presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove è cultore della materia e assistente della medesima cattedra e delle cattedre di Diritto Penale I e Criminologia.

Ha frequentato il Master in Economia e management dell’arte e dei beni culturali della Business School de Il Sole 24 Ore, sede di Milano, edizione 2017/2018 e la Summer School in International Cultural Heritage Law presso l’Università di Ginevra, edizione 2016.

È stata assegnista della borsa di studio nell’ambito del progetto di ricerca “Video Arte e Film d’Artista in Italia”, coordinato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea.

È autore dell’articolo “Photographs as “Cultural Property” under Italian and European Union Law: A Complex Picture”, Santander Art and Culture Law Review 2/2019, pubblicato a seguito della partecipazione, con la Prof.ssa Arianna Visconti, al convegno Third All Art and Cultural Heritage Law Conference. “National Treasures”: Limits to Private Property and Cross-Border Movements, Università di Ginevra, 10 novembre 2018, e dell’articolo “L’opera d’arte video tra diritto e mercato”, Sciami | ricerche, n. 6, Ottobre 2019, pubblicato con la Prof.ssa Alessandra Donati.

Silvia Stabile.jpg

SILVIA STABILE

Silvia Stabile è un avvocato specialista in diritto dell’arte e dei beni culturali con esperienza consolidata e ventennale nel settore della creatività in tutte le sue espressioni. Of counsel di BonelliErede, è membro dei Focus team arte e beni culturali, alta gamma, private clients.

Silvia Stabile si laurea in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Milano, conseguendo un dottorato di ricerca presso la stessa Università. Iscritta all’Ordine degli avvocati di Milano, è of counsel di BonelliErede e membro dei focus team arte e beni culturali, alta gamma, private clients.

Esperta di diritto dell’arte, collabora con private bank e family office, HNWI e HNWF per la gestione di importanti collezioni. Assiste musei pubblici e privati, fondazioni e archivi d’artista, gallerie, editori, designer, architetti, fotografi, artisti, esperti, art advisor, nell’ambito della circolazione internazionale, protezione e valorizzazione di opere d’arte e collezioni.

Ha una consolidata esperienza nel settore della creatività in tutte le sue espressioni, collaborando con i maggiori gruppi internazionali del settore dei beni di lusso e della moda per la gestione di progetti nell’ambito di heritage marketing, digitalizzazione di contenuti, archivi storici aziendali e musei d’impresa, sponsorizzazione di beni culturali.

Consulente del ministero per i Beni e le attività culturali e il turismo per la redazione del piano strategico di sviluppo della fotografia in Italia, insegna diritto della proprietà intellettuale nel corso Scuola del patrimonio della Fondazione scuola dei beni e delle attività culturali del MiBACT. Ha inoltre collaborato con la Camera arbitrale nazionale e internazionale di Milano alla realizzazione di ADR Arte.

È docente nel corso post-laurea in promozione del turismo e della gestione dei beni culturali del Dipartimento dei beni culturali dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Direttore scientifico del master in diritto e fiscalità dei mercati internazionali dell’arte (Ipsoa Wolters Kluwer), insegna gestione dei patrimoni artistici di famiglia nel master in family office di AIFO e diritto degli archivi della moda nel master in fashion law della Luiss.

Socio di PAIAM e di ALAI, è relatrice in convegni nella materia di diritto dell’arte e dei beni culturali e autrice di pubblicazioni di settore.

IMG-20200825-WA0002.jpg

LAURENCE ALIQUOT

Laurence Aliquot nasce in Francia dove consegue il Baccalauréat e completa il percorso di studi in Italia, laureandosi in Lettere e Filosofia.
Ex Responsabile della Comunicazione commerciale per Cassa di Risparmio di Firenze, nel 2008 inizia il suo percorso in Intesa Sanpaolo nel ruolo di Responsabile Customer Satisfaction e di seguito Responsabile del Private Banking all’interno della Divisione Banche Estere, che conferma la vocazione internazionale del suo curriculum.
Più recentemente viene nominata Responsabile Relazioni Esterne e Istituzionali dell'Amministratore Delegato e nel 2018 assume la responsabilità della struttura Promozione, Marketing e Partnership Culturali. Oggi si occupa di promozione dell'arte e della cultura in Italia e all'estero con il duplice obiettivo di valorizzare e condividere con il pubblico il cospicuo patrimonio artistico, architettonico e documentario di Intesa Sanpaolo. Oltre al supporto per istituzioni e progetti culturali che incrementano l’impatto territoriale rafforzando il legame del gruppo con il nostro paese.

 

image001.jpg

CHIARA BAZOLI

Chiara Bazoli, avvocato, dal 2014 collabora stabilmente con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in qualità di consulente per tutte le questioni legali legate all’attività dell’istituzione, comprese quelle relative alla gestione della biblioteca e degli archivi, dei siti internet e social network.
 

DAVIDE-BERTUCCIO.jpg

DAVIDE BERTUCCIO

Davide Bertuccio (Messina, 1991) è un fotogiornalista con base a Milano. Si è laureato nel 2016 allo IED (Istituto Europeo di Design) presso la scuola di arti visive in fotografia.Il suo lavoro è incentrato su una ricerca autoriale che analizza in profondità i cambiamenti di ciò che ci circonda, spaziando dalle problematiche legate alla globalizzazione (interessandosi alle minoranze schiacciate da un costante desiderio di uguaglianza), alle problematiche riguardanti l'ambiente e l'adattamento della condizione umana.Davide è stato inserito nel 2014 tra i 10 migliori talenti italiani under 25, nominato nel 2019 dal 6×6 World Press Photo Global Talent Program e una sua foto è stata selezionata da National Geographic tra le 10 foto iconiche del 2020. È stato pubblicato da National Geographic Magazine, Washington Post, The Guardian, D-La Repubblica, Süddeutsche Zeitung Magazin, MIND, e molti altri altri. Una sua foto è stata scelta come copertina del numero speciale di Gennaio 2021 da alcune edizioni del National Geographic Magazine.

lorenza bravetta.jpg

LORENZA BRAVETTA

Lorenza Bravetta è consulente nel campo della fotografia, attualmente presso la Fondazione MAST di Bologna e membro del Comitato scientifico e Direttore del settore fotografia della FondazioneLa Triennale di Milano. Da gennaio 2017 a fine legislatura presso il MiBACT, è stata Consigliere del Ministro per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, con il compito di censire e coordinare le attività nel campo della fotografia in Italia e di redigere il Piano di sviluppo strategico2018-2022. Ha ideato e, fino a settembre 2016, diretto CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia. Dal 2011 al 2014 è stata Direttore di Magnum Photos a Parigi con delega per l’Europa continentale. Docente presso lo IED di Torino, collabora con Feltrinelli Education ed è Vicepresidente del Museo di fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo.

laura davì.jpg

LAURA DAVI'

Laura Davì (Aigle, Svizzera, 1965), è photo editor indipendente e giornalista, svolge il  lavoro di photo tutoring, photo editing, lettura portfolio. Dal 1995 ha collaborato con varie testate, Colors, Dove, Carnet, Psychologies e Collectible Dry, tra le altre. Insegna fotografia presso Chippendale Studio e Bottega Immagine a Milano e si occupa di educazione in vari istituti di formazione. È tutor ospite del progetto 18/25 di Fotografia Europea 2020 a Reggio Emilia, membro del comitato di selezione di Centrale Festival-12° edizione a Fano e direttore artistico di Insight Foto Festival, che vedrà la prima edizione a Varese a Maggio 2021.

5 giacinto solo.jpg

GIACINTO DI PIETRANTONIO

Giacinto Di Pietrantonio è Docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Teoria e Storia dei Metodi di Rappresentazione e di Sistemi Editoriali per l'Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
Curatore dal 2018 delle Residenze Artistiche BoCs Art di Cosenza
Curatore di Autostrada Biennale, 2019, nuova biennale d’arte della Repubblica del Kosovo.

Dal 2000 al 217 è stato Direttore della GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea) di Bergamo di cui ora è Consigliere.
Dal 1986 al 1992 ha ricoperto il ruolo di Redattore Capo prima e Vicedirettore poi per Flash Art Italia.
Dal 1994 al 1996 è stato consulente per le artivisive della Regione Abruzzo.

Tra le molte mostre da lui curate ricordiamo – accanto a quelle alla GAMeC di Bergamo: www.gamec.it – la mostra degli artisti russi all’interno della rassegna Passaggi ad Oriente alla Biennale di Venezia del 1993, le edizioni di Fuori Uso del1995,1997,1998,1999,2012 e 2016, Over the Edges con Jan Hoet a Gand (Belgio) e Vanessa Beecrof,2009, e Ibrido, 2010, quest’ultima con Francesco Garu al di PAC, Milano, Com’è Viva la città, Villa Olmo, 2015, Como. Collabora con la Fondazione Proa di Buenos Aires per cui ha realizzato mostre come: Alighiero Boetti, 2004, El Tiempo de l’Arte, 2007, El Classico ne l’Arte e Fabio Mauri.

Fausto-Giaccone.jpg

FAUSTO GIACCONE

Nato a San Vincenzo, Toscana, nel 1943, è cresciuto e si è formato a Palermo. Nel 1965 si trasferisce a Roma dove si laurea in architettura. L'anno 1968, con l'inizio del movimento degli studenti, segna la sua scelta di dedicarsi interamente alla fotografia. Da allora è stato un fotografo free lance interessato soprattutto ai reportage sociali. Le sue prime collaborazioni sono con giornali e riviste politiche romane come L'Astrolabio, Vie Nuove, Noi Donne. In quegli anni ha lavorato spesso nel Sud Italia come fotografo documentarista: in Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata e Sardegna. Nella seconda metà degli anni '70 ha anche lavorato a diversi documentari televisivi in Africa e America Latina. All'inizio degli anni '80 si è trasferito a Milano e fino al 2010 ha viaggiato molto per riviste geografiche, su argomenti scelti dalle riviste o da lui stesso. Dal 1995 è rappresentato dall'agenzia Anzenberger di Vienna.

MargheritaGuerra©OlivierVermeulen.JPG

MARGHERITA GUERRA

Margherita Guerra (nata nel 1976 a Milano) è direttrice del Fotofestival Lenzburg e dell'agenzia Yourpictureditor. Dopo la laurea in teologia, ha studiato editoria digitale al Politecnico di Milano e si è specializzata in fotografia, con il corso post-laurea all'Istituto Italiano di Fotografia. Ha lavorato come coordinatrice editoriale e photo editor in diverse case editrici di Milano, fino a trasferirsi a Firenze presso i Fratelli Alinari, l'atelier fotografico fondato nel 1852. 
Dopo quasi dieci anni di esperienza come senior account manager dell'archivio fiorentino, nel 2013 lascia l'Italia, iniziando un nuovo percorso in Svizzera, con la creazione di Yourpictureditor, network internazionale di photo editor e curatori, che fornisce servizi di ricerca fotografica, scouting di fotografi, consulenza  e supporto a festival, case editrici e fotografi.
Nel 2017 è fondatrice della Photographic Society of Lenzburg e inizia l'ideazione del Fotofestival Lenzburg, di cui è direttrice dalla prima edizione, svoltasi nel 2018. Il Fotofestival, che nel settembre 2021 sarà alla sua quarta edizione, si svolge ogni anno per un mese a Lenzburg, un'affascinante cittadina svizzera, la cui vicinanza a Zurigo e Basilea, capitali del mondo dell'arte internazionale, favorisce la presenza di esperti di fama mondiale. Il festival sta crescendo e ottenendo un riconoscimento internazionale, pur mantenendo la sua dimensione intima, permettendo a fotografi, esperti e pubblico di incontrarsi e scambiare esperienze e idee.


Audrey.jpg

AUDREY HOAREAU 

Audrey Hoareau is a freelance curator specialized in photography. Graduated in communication, she joined the Musée Nicéphore Niépce in Chalon-sur-Saône from 2003 to 2016. She helped launch in 2017 the Lianzhou Museum of Photography, the first public photography museum in China. She was artistic director of the 2019 (with The Red Eye) and 2020 editions of Festival Circulation(s) a major event dedicated to emergent European photography. She is currently in charge of the artistic direction of virtual and real editions of Photo Basel, Art Basel satellite and the only photography fair in Switzerland.

nicola maggi.jpg

NICOLA MAGGI

Giornalista professionista e storico della critica d’arte,  Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany il primo sito italiano interamente dedicato al mercato e al collezionismo d'arte moderna e contemporanea. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura. 

Maddalena Mazzocut Mis.jpg

MADDALENA MAZZOCUT-MIS

Maddalena Mazzocut-Mis, professore ordinario di Estetica, è saggista e drammaturga.
È CEO e founder della startup AuthclicK, per la tutela e la valorizzazione della fotografia, spin off dell’Università degli Studi di Milano.
Insegna Estetica ed Estetica della musica e dello spettacolo presso il Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano.
È stata Visiting Professor e Academic Visitor nelle Università di Aix-Marseille e Avignon et des Pays de Vaucluse (Francia), di York, Oxford (UK), di Galati (Romania), di Malaga (España).
È vincitrice di numerosi finanziamenti per la ricerca scientifica in Italia e in Europa.
Tra le sue ultime monografie nel campo della saggistica, si ricordano: Le Monstre.  L’anomalie et le difforme dans la nature et dans l’art, Bern, ecc. 2018, Philosophy of Picture.  Denis Diderot’s Salons, Bern, ecc. 2018, Frammenti di sipario, Milano 2019 e Teatro da leggere. Mito e conflitto, Firenze 2021.

roberto mutti.jpg

ROBERTO MUTTI

Roberto Mutti è storico, critico della fotografia e docente presso l’Accademia del Teatro alla Scala e l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano. In qualità di organizzatore e curatore indipendente per gallerie private, istituzioni pubbliche e festival, ha curato mostre di giovani promettenti e di autori affermati come Fulvio Roiter, Mario Giacomelli, Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna, Mario De Biasi, Mario Cresci, Occhiomagico, Maurizio Galimberti, Nino Migliori, Mario Dondero, Giuseppe Pino, Elio Luxardo, Luigi Veronesi, Silvia Amodio, Luigi Erba, Elio Ciol, David LaChapelle, Giovanni Verga, Ghitta Carell, Folco Quilici, André Kertész. Ha firmato oltre duecentocinquanta libri fra saggi, monografie e cataloghi. Giornalista pubblicista, dal 1980 scrive di fotografia sulle pagine milanesi del quotidiano la  Repubblica, ha collaborato con diverse testate di settore dirigendo dal 1998 al 2005 il trimestrale  Immagini Foto Pratica. Direttore artistico del Photo Festival di Milano, è capo dipartimento della Casa d’Aste Finarte e consulente fotografico della Fondazione 3M. Ha ricevuto i premi per la critica fotografica Città di Benevento (2000),  “Giuseppe Turroni” (2007) e Artistica Art Gallery, Denver, Usa (2011) e “Salvatore Margagliotti”, Trapani (2014). Vive e lavora a Milano.

ugo mulas.jpg

ALESSANDRA POZZATI

Alessandra Pozzati, storica dell'arte, dal 2009 collabora con Archivio Ugo Mulas in qualità di archivista e responsabile della segreteria organizzativa per mostre e pubblicazioni.

luca panaro.jpg

LUCA PANARO

Luca Panaro (Firenze 1975) è critico d'arte, curatore, attualmente insegna all'Accademia di Brera, all'Accademia di Belle Arti di Bologna e alla Scuola di Alta Formazione di Fondazione Modena Arti Visive. Tra i suoi libri: L'occultamento dell'autore (Apm 2007), Tre strade per la fotografia (Apm 2011), Conversazioni sull'immagine (Montanari 2013), Casualità e controllo (Postmedia 2014), Visite brevi (Quinlan 2015), Photo Ad Hoc (Apm 2016), Un'apparizione di superfici (Apm 2017), Dialoghi brevi (Quinlan 2018), La fotografia oltre la ripetizione (Montanari 2019). Ha pubblicato su Enciclopedia Treccani XXI Secolo il saggio Realtà e finzione nell'arte contemporanea (2010), co-curato l'opera in più volumi Generazione critica (Montanari 2014-2017) e le due edizioni di Effimera (Apm 2016-2017), oltre a una serie di cataloghi e monografie su artisti contemporanei. Dal 2010 è direttore artistico di Centrale Festival a Fano. Nel 2013 ha fondato a Milano il progetto didattico Chippendale Studio. Dal 2019 è coordinatore del comitato di consulenza di The Phair a Torino. Dal 2020 tiene una rubrica di Libri d'artista su Instagram TV.

Eliana Romanelli.jpg

ELIANA ROMANELLI

Avvocato presso il Dipartimento di Corporate & Commercial di Nctm Studio Legale e dottoranda in Impresa, lavoro, istituzioni e giustizia penale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Eliana Romanelli si è laureata in Diritto Penale con tesi dal titolo “Tutela penale del patrimonio culturale mobile: modelli di divieto con riserva di permesso e modelli di permesso con riserva di divieto”.

È docente a contratto di Law and the Arts nel Master universitario di I Livello in Arts Management presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove è cultore della materia e assistente della medesima cattedra e delle cattedre di Diritto Penale I e Criminologia.

Ha frequentato il Master in Economia e management dell’arte e dei beni culturali della Business School de Il Sole 24 Ore, sede di Milano, edizione 2017/2018 e la Summer School in International Cultural Heritage Law presso l’Università di Ginevra, edizione 2016.

È stata assegnista della borsa di studio nell’ambito del progetto di ricerca “Video Arte e Film d’Artista in Italia”, coordinato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea.

È autore dell’articolo “Photographs as “Cultural Property” under Italian and European Union Law: A Complex Picture”, Santander Art and Culture Law Review 2/2019, pubblicato a seguito della partecipazione, con la Prof.ssa Arianna Visconti, al convegno Third All Art and Cultural Heritage Law Conference. “National Treasures”: Limits to Private Property and Cross-Border Movements, Università di Ginevra, 10 novembre 2018, e dell’articolo “L’opera d’arte video tra diritto e mercato”, Sciami | ricerche, n. 6, Ottobre 2019, pubblicato con la Prof.ssa Alessandra Donati.

Silvia Stabile.jpg

SILVIA STABILE

Silvia Stabile è un avvocato specialista in diritto dell’arte e dei beni culturali con esperienza consolidata e ventennale nel settore della creatività in tutte le sue espressioni. Of counsel di BonelliErede, è membro dei Focus team arte e beni culturali, alta gamma, private clients.

Silvia Stabile si laurea in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Milano, conseguendo un dottorato di ricerca presso la stessa Università. Iscritta all’Ordine degli avvocati di Milano, è of counsel di BonelliErede e membro dei focus team arte e beni culturali, alta gamma, private clients.

Esperta di diritto dell’arte, collabora con private bank e family office, HNWI e HNWF per la gestione di importanti collezioni. Assiste musei pubblici e privati, fondazioni e archivi d’artista, gallerie, editori, designer, architetti, fotografi, artisti, esperti, art advisor, nell’ambito della circolazione internazionale, protezione e valorizzazione di opere d’arte e collezioni.

Ha una consolidata esperienza nel settore della creatività in tutte le sue espressioni, collaborando con i maggiori gruppi internazionali del settore dei beni di lusso e della moda per la gestione di progetti nell’ambito di heritage marketing, digitalizzazione di contenuti, archivi storici aziendali e musei d’impresa, sponsorizzazione di beni culturali.

Consulente del ministero per i Beni e le attività culturali e il turismo per la redazione del piano strategico di sviluppo della fotografia in Italia, insegna diritto della proprietà intellettuale nel corso Scuola del patrimonio della Fondazione scuola dei beni e delle attività culturali del MiBACT. Ha inoltre collaborato con la Camera arbitrale nazionale e internazionale di Milano alla realizzazione di ADR Arte.

È docente nel corso post-laurea in promozione del turismo e della gestione dei beni culturali del Dipartimento dei beni culturali dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Direttore scientifico del master in diritto e fiscalità dei mercati internazionali dell’arte (Ipsoa Wolters Kluwer), insegna gestione dei patrimoni artistici di famiglia nel master in family office di AIFO e diritto degli archivi della moda nel master in fashion law della Luiss.

Socio di PAIAM e di ALAI, è relatrice in convegni nella materia di diritto dell’arte e dei beni culturali e autrice di pubblicazioni di settore.

_DSC3622Storer.jpg

FABIO STORER

Direttore Governance e Comunicazione-Relazioni Esterne e Istituzionali
di Fondazione Fiera Milano

Laureato in Economia Aziendale presso l’Università L. Bocconi di Milano nel 1980 e ITP alla London Business School nel 1983.
È stato Professore incaricato di Marketing Finanziario e Finanza Aziendale presso l'Università e la Scuola di Direzione Aziendale L. Bocconi dal 1981 al 1995. Autore di diversi libri e articoli nel settore finanziario e  in campo manageriale.
La sua carriera manageriale è iniziata nel settore bancario nel 1985, dove ha assunto la Responsabilità dell’Ufficio Studi e Strategie dell'Istituto Bancario Italiano ( IBI - Gruppo CARIPLO).
Dal dicembre 1989 ha assunto diversi incarichi manageriali in Banca Nazionale del Lavoro: Capo Ufficio Studi e Marketing Strategico, Direttore Indirizzi Creditizi – Direzione Crediti, Vice Responsabile Nucleo Grandi Clienti –Staff Amministratore Delegato. Nel 1998 è stato uno dei Responsabili del Gruppo di Progetto per la Privatizzazione di BNL, su incarico del Ministero del Tesoro. A seguito della privatizzazione di BNL SpA è stato nominato Responsabile degli Investitori Istituzionali. Nel 2005 è stato nominato Vice President and Chief Representative Officer – BNL a Bruxelles, dove ha gestito i rapporti con la Commissione Europea e le Istituzioni Comunitarie, con gli Organismi Sovranazionali Finanziari (BEI, FEI, BERS) e tutte le relazioni “international e corporate banking” di BNL in ambito europeo.
Nel 2007 è stato nominato Responsabile Grandi Relazioni – Divisione Corporate, nell’ambito del processo di integrazione di BNL nel Gruppo BNP Paribas.
Dal Febbraio 2010 a Settembre 2011 è stato Advisor, in staff al Presidente, di Fondazione Fiera Milano.
Da Ottobre 2011 è Dirigente responsabile della Governance Strategica e della Comunicazione – Relazioni Esterne e Istituzionali di Fondazione Fiera Milano.
Inoltre, sempre nell’ambito del Gruppo Fondazione Fiera Milano, nell’Aprile 2012 è stato nominato Liquidatore di Sviluppo Sistema Fiera s.r.l. in liquidazione e nell’Ottobre 2012 è nominato Amministratore Unico e poi Liquidatore  di Quartiere Fiera s.r.l..
Da Ottobre 2016 è Membro, per conto di Fondazione Fiera Milano, del Consiglio di Amministrazione di Villa Erba SpA.